I nuovi corsi universitari: il boom delle lauree green e Data Science

Ben 195 nuovi corsi di laurea che saranno attivi per l’anno accademico 2020/’21, 54 in più rispetto a quelli attuali: le università italiane puntano su lauree inerenti la sostenibilità e il Data Science. Tra questi spiccano quelli relativi all’intelligenza artificiale basati sulle discipline informatiche e inerenti alla progettazione di sistemi hardware e programmi software.

Green Economy e Data Science: i corsi più innovativi per gli atenei italiani

195 le richieste pervenute al Consiglio universitario nazionale (Cun), un aumento che si è concentrato nelle aree 9 (Ingegneria industriale e dell’informazione) e 12 (Scienze giuridiche) del Cun. Ora si attendono le decisioni dell’Agenzia di valutazione Anvur, al quale spetta di valutare se avallare o meno le richieste. Una crescita esponenziale riguarda proprio quelle denominate “intelligenza artificiale”, con una potenziale aggiunta di 5 nuovi corsi ai 5 già esistenti. Nel 2017, infatti, l’unica università a offrire una laurea in Artificial Intelligence e Robotica era la Sapienza di Roma, alla quale si sono aggiunte Cagliari nel 2018, e Bologna e Pisa nel 2019.

Il successo della Data Science

La scienza dei dati è l’insieme di principi metodologici, basati sul metodo scientifico, e tecniche multidisciplinari volte a interpretare ed estrarre conoscenza dai dati. Il prorettore per la Didattica dell’Università di Pisa, Marco Abate, ha rilasciato la seguente dichiarazione, in merito alle richieste: Fino al 2014 erano presenti solo due lauree triennali, a Genova e Palermo, dedicate all’analisi dei dati, che è la versione baby della data science. I primi corsi veri di data science compaiono nel 2015, a Roma Sapienza e a Torino. Nel 2016 se ne aprono altri due, a Padova e Milano Bicocca; e dal 2017 comincia l’esplosione”. Il prossimo anno potrebbe contare un totale di 22 lauree, per merito del fatto che si tratta di un “argomento trasversale per eccellenza, sviluppato com’è all’interno di classi di area agraria, alimentare, biotecnologica, biologica, chimica, economica, ingegneristica, turistica”.

Alessandro Borriero

Invia un commento

Wise Chat
Only logged in users are allowed to enter the chat